dal_comune.jpg
Ti trovi qui:Home»Dal Comune»G20, SOSTEGNI ALLE IMPRESE E ACCESSO AL CREDITO AL TAVOLO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi proseguire accetta i cookie. Per saperne di piu'

Approvo
Lunedì, 29 Marzo 2021 13:40

G20, SOSTEGNI ALLE IMPRESE E ACCESSO AL CREDITO AL TAVOLO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

Un impegno congiunto per affrontare la crisi economica e sociale prodotta dalla pandemia: all’incontro del Forum delle attività produttive promosso dal Comune di Matera hanno preso parte il sindaco, Domenico Bennardi, l’assessore Giuseppe Digilio, il prefetto Rinaldo Argentieri, l’assessore regionale alle Attività produttive, Francesco Cupparo, e i rappresentanti delle associazioni di categoria.

L’assessore Cupparo, in particolare, è stato sollecitato sulla necessità di sostenere le imprese e i professionisti, anche attraverso il trasferimento di risorse ai Comuni.

Affrontate anche le questioni relative al G20 del prossimo 29 giugno: per organizzare al meglio gli eventi e l’accoglienza dei ministri degli Esteri, il sindaco Bennardi e l’assessore Digilio hanno chiesto il sostegno economico da parte della Regione Basilicata, affinché Matera possa cogliere pienamente le opportunità di un appuntamento che la proietteranno nuovamente sulla scena internazionale. Su entrambe le questioni l’assessore Cupparo ha garantito apertura e disponibilità a collaborare ed ha altresì preannunciato un intervento in favore delle imprese che assumeranno laureati dell’Università della Basilicata.

Da parte delle associazioni di categoria è stata espressa preoccupazione per i ritardi nell’erogazione dei contributi statali, che rischiano di aggravare ulteriormente una situazione già critica e generare fallimenti e conseguenze occupazionali, soprattutto dopo il 30 giugno, con il venir meno del blocco dei licenziamenti.

Il prefetto Argentieri si è impegnato a portare all’attenzione del Governo le problematiche degli imprenditori, ed ha inoltre fatto presente di avere già segnalato l’aumento dei prezzi delle materie prime che ha un forte impatto sul comparto del salotto. Il prefetto, inoltre, ha intrapreso una serie di consultazioni con le banche del territorio per mettere in piedi uno strumento creditizio in favore di imprese e famiglie a rischio usura.